Fiabe per insegnare ai propri figli il Valore dei Soldi | flowe

Fiabe per insegnare ai propri figli il valore dei soldi

19 gennaio 2022

di Chiara Poli

fiabe-denaro
Fiabe-e-denaro-per-insegnare-i-l-valore-dei-soldi-ai-tuoi-figli

I bambini oggi hanno molto presto a che fare con il denaro, sia perché sono il target di moltissime pubblicità, sia perché ne sentono parlare alla televisione, guardano i propri genitori pagare al supermercato o in altri negozi, o perché magari già ricevono la paghetta.

 Secondo molti studiosi già dai 4 anni di età i bambini possono apprendere il significato del denaro, per poi imparare il suo utilizzo e provenienza. Attraverso un processo di socializzazione al denaro, che di solito avviene in maniera più meno intenzionale da parte della famiglia, i ragazzi sviluppano atteggiamenti relativi all’economia, maturano forme di propensione al risparmio ed imparano a gestire il proprio denaro

Certo è che questi concetti, oltre ad essere difficili, possono risultare anche un po’ noiosi per un pubblico esigente come quello dei bambini. Come si può educare in modo coinvolgente? Ancora adesso ricordo con un sorriso il momento in cui, al caldo sotto le coperte, mio padre mi raccontava la storia della buonanotte, piena di personaggi fantasiosi con voci bizzarre. Ecco, le fiabe sono lo strumento perfetto per iniziare a parlare di denaro.

fiabe-denaro

Perché le fiabe sono utili per educare al risparmio? Ecco 5 motivi

Quanti di noi fanno ancora riferimento a fiabe o proverbi per interpretare la realtà che ci circonda? Seppur il racconto fiabesco sia costruito con un linguaggio semplice e fantasioso di origine popolare, vi sono numerosi simbolismi e significati dietro i personaggi delle fiabe ed è per questo che sono spesso usate come strumento educativo sia dai genitori che dagli insegnanti. Infatti, i personaggi di queste storie possono giocare un ruolo significativo nell’acquisizione di specifici valori o stili di atteggiamento. 

Tutti noi ci ricordiamo “I tre porcellini” immagino, la fiaba che insegna ad essere previdenti, a pianificare e a calcolare i rischi; oppure “La cicala e la formica” che parla di risparmio e spiega l’importanza del lavoro. Questi sono solo due esempi delle numerose fiabe e favole che parlano di denaro e che possono essere un modo semplice ma speciale per educare i bambini. 

La fiaba, oltre ad essere un racconto avvincente per i più piccoli, ha un ruolo cruciale anche per l’educazione e l’apprendimento. Come disse Gianni Rodari, famoso scrittore e pedagogista: “Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo” (1970). 

Per quali motivi le fiabe sono così importanti? 

1. Secondo lo psicologo Bruner, le fiabe aiutano a sviluppare il pensiero narrativo, che a sua volta è fondamentale per il rafforzamento del pensiero razionale e fantastico dei bambini. Attraverso il racconto, i più piccoli costruiscono la propria realtà e iniziano a stabilire i rapporti con gli altri. 

2. La fiaba aiuta a sviluppare elementi logici, a formulare rapporti di causa-effetto e sequenze temporali. 

3. Il racconto fiabesco partecipa allo sviluppo psicologico dei bambini, in particolare nelle aree del linguaggio, emozioni e socialità. Sul lato emotivo, le fiabe aiutano i bambini a sviluppare un atteggiamento resiliente di fronte alle sfide della vita che sperimentano per la prima volta all’interno la storia. 

4. Attraverso le fiabe, i bambini imparano gli schemi di comportamento dei personaggi e le modalità di risoluzione dei problemi in situazioni difficili. In questo caso, la presenza del genitore è fondamentale perché aiuta il bambino a vivere determinate emozioni sentendosi protetto, in modo da riuscire ad elaborarle autonomamente. 

5. La fiaba rafforza il rapporto tra genitori e bambino, diventando un rituale affettivo che infonde sicurezza. Il bambino aspetta con impazienza il momento della lettura e ricorderà con affetto questo momento quando sarà grande.

fiabe-denaro

Fiabe e denaro: 3 libri da leggere ai tuoi figli

Imparo e risparmio con Topo Soldino. Educazione finanziaria per bambini, di Viviana Hutter

Un libro che affronta concetti complessi come lo spread o l’inflazione e li rende facili e divertenti attraversi tanti giochi ed esercitazioni per i più piccoli.

Educazione finanziaria per ragazzi, di Hire Morgan

Una simpatica storia di formiche per insegnare ai ragazzi come sviluppare l’intelligenza finanziaria. Un testo rivolto anche ai bambini di età prescolare, ma non solo, che non usa termini tecnici, ma propone attraverso le vicissitudini di queste formiche un approccio mentale alla risoluzione dei problemi.

Le avventure delle tagliafoglie. Impara dalle loro storie i valori del lavoro, del risparmio e dell’altruismo, di Hire Morgan

Il libro racconta delle divertenti avventure di tre formiche, ognuna con un modo diverso di affrontare le difficoltà. Attraverso le vicissitudini delle tre protagoniste, vengono introdotti concetti complessi come lavoro, guadagno, risparmio ed investimento, in modo semplice e intuitivo. Oltre all’educazione finanziaria, il libro insegna soprattutto il valore dell’altruismo, della generosità e benessere collettivo.

Oltre alle favole e fiabe, soprattutto dopo una certa età, possono essere utili anche degli strumenti pratici, come carte prepagate associate a conti per minorenni, che aiutino i ragazzi a campire l’importanza del denaro e del risparmio. Tra questi, sicuramente uno dei più consigliati dagli studiosi è la paghetta, in quanto migliora la capacità di autocontrollo negli acquisti e la conoscenza dei prezzi, oltre a insegnare a rispettare le regole prestabilite per riceverla. 

Se vuoi iniziare a responsabilizzare ed affiancare tuo figlio nella gestione dei suoi primi soldi, lo strumento che fa al caso tuo è la carta prepagata Flowe Junior, pensata proprio per i più giovani. Si collega al conto Flowe del genitore e dà al figlio la possibilità di ricevere e inviare soldi all’istante, pagare e prelevare ovunque, anche all’estero.

Fonti

Bettelheim B. (1977), Il mondo incantato. Uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe, Milano, Feltrinelli Editore – Bruner J., Actual minds, possible worlds, Harvard University Press, Cambridge 1986, trad. it. La mente a più dimensioni, Laterza, Roma-Bari 1988.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale: per le condizioni economiche e contrattuali e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento al Foglio Informativo e alle Norme Contrattuali nella sezione Trasparenza e al Documento “Norme contrattuali e foglio informativo conto e servizi”.

Torna su