Lo faccio di proposito

clock-icon

25 Febbraio, 2021

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Dal 25 febbraio alle 18:00, sul nostro canale Youtube è online il talk in cui gli autori sono stati intervistati da Luis Sal e Margot Sikabonyi: niente consigli filosofici e paternali, al loro posto ci sono metodi pratici per concretizzare i tuoi progetti.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

“Time to wake up” è la nuova rubrica di Flowe che in ottica di Brand Activism vuole combattere due mostri: la disoccupazione e la crisi climatica. 

Per raggiungere un traguardo così ambizioso, abbiamo bisogno di molti compagni di viaggio. Per questo stiamo coinvolgendo tutto il nostro ecosistema in una serie di iniziative ed eventi, come per esempio il talk che si è tenuto il 25 febbraio:

Contro i propositi scritti a penna sui post-it attaccati al frigorifero, l’evento stimola le persone a cambiare davvero la propria vita, facendolo di proposito. In che modo? Dando retta ai più navigati e seguendo la scia di Álex Rovira e Francesc Miralles, due scrittori spagnoli e autori dei rispettivi libri “Fortunati si diventa” e “Il metodo Ikigai”.

 Il talk si trova sul nostro canale Youtube “Time to wake up – Lo faccio di proposito”, in cui entrambi gli autori sono stati intervistati da Luis Sal e Margot Sikabonyi: niente consigli filosofici e paternali, al loro posto ci sono metodi pratici per concretizzare i propri progetti.

Impatto
Tra i buoni propositi, ci prendiamo cura del Pianeta e delle persone. Il talk Lo faccio di proposito è carbon negative:: insieme a zeroCO2 ogni 100 views piantiamo un albero – l’iniziativa è valida per un mese dall’evento, fino a un massimo di 2.000 alberi.

Ma non è tutto, faremo una donazione a Fight the Stroke, fondazione che aiuta i giovani sopravvissuti all’ictus e con Paralisi Cerebrale Infantile. I fondi sosterranno la palestra dei fighters, spazio online dedicato ad allenare le abilità motorie di questi bambini e ragazzi.  

Il momento giusto per iniziare è adesso.

Torna su